Sei qui

WhatsApp, tutte le novità dell’ultima versione iOS e della beta per Android

WhatsApp, tutte le novità dell'ultima versione iOS e della beta per Android - image  on https://www.zxbyte.com

Oltre all'arrivo del supporto multi-dispositivo, per ora ancora confinato al canale beta, una delle novità recenti maggiori per WhatsApp è stata la possibilità di entrare a far parte delle chiamate di gruppo anche se queste sono già iniziate. E ora la nuova versione per dispositivi iOS, la 2.21.140, amplia il ventaglio di opzioni relative alle chiamate di gruppo consentendo anche di abbandonarle e poi tornare a farne parte in un secondo momento. Inoltre, l'implementazione di queste funzioni è accompagnata anche da quella di un'interfaccia inedita per la schermata di chiamata, ora più simile a FaceTime.

Ma non è finita qui. Come emerge dal changelog completo, che vi riportiamo di seguito, ci sono novità anche per le chat archiviate, che ora resteranno disattivate in corrispondenza dell'eventuale arrivo di nuovi messaggi. Non si tratterà comunque di una modifica inalterabile, dal momento che sarà possibile annullarla intervenendo nelle Impostazioni. Inoltre, sembra che durante la digitazione ora sarà possibile trovare con maggiore facilità gli sticker suggeriti tra quelli scaricati.

  • Ora puoi abbandonare le chiamate di gruppo e tornare a parteciparvi dalla schermata delle chiamate mentre sono in corso.
  • D'ora in avanti le chat archiviate rimarranno nell’archivio e silenziate quando arrivano nuovi messaggi. Puoi cambiare questa opzione in Impostazioni > Chat > Mantieni le chat archiviate.
  • Con la nuova funzione sticker suggeriti, quando scrivi un messaggio potrai trovare più facilmente gli sticker che ti interessano tra quelli che hai scaricato.

LA BETA 2.21.15.11 PER ANDROID

Per quanto riguarda Android, la versione 2.21.15.11 della beta non include novità incisive, ma è da notare l'aggiunta di un messaggio pop-up che informa l'utente quando una doto o un video visibile una sola volta scade, e quindi non risulterà più possibile aprirlo. Dopo 14 giorni dall'invio del contenuto, infatti, se questo non viene visualizzato allora non vi sono più chance per farlo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche