Sei qui

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l’ultimo grido di Ampere

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere - image  on https://www.zxbyte.com

NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti è sicuramente tra le schede grafiche più chiaccherate degli ultimi anni, non solo per via delle caratteristiche tecniche e del prezzo, ma senza dubbio anche per il periodo in cui questo prodotto arriva sul mercato. La nuova ammiraglia della serie GeForce RTX 30 è una soluzione a dir poco estrema e, senza girarci intorno, mira a superare il limite prestazionale fissato ormai nel 2020 della GeForce RTX 3090 (Recensione); questo sarà inoltre l'ultimo prodotto di fascia alta con GPU Ampere a 8nm, lasciando già da ora il palcoscenico alle future GeForce RTX 40 basate su architettura Ada Lovelace.

Come discusso anche nel nostro recente articolo, nonostante sia basata su una GPU di un anno e mezzo fa, GeForce RTX 3090 Ti apre in un certo senso le porte alle schede grafiche di prossima generazione, risultando il primo modello consumer a introdurre il nuovo connettore di alimentazione PCI-E 5.0 12+4pin. Per l'azienda californiana questa scheda rappresenta quindi una sorta di sfida (e una prova diciamo) in vista dell'implementazione dello standard PCI-E 5.0 che sarà definitivamente adottato a partire dalle prossime GeForce RTX 4000; non si può nascondere che la GeForce RTX 3090 Ti sia esigente in termini di risorse energetiche, ma in sostanza lo scenario - nonché il TDP dichiarato - non è molto distante da quello visto su alcune GeForce RTX 3090 custom di fascia alta dei partner NVIDIA.

GeForce RTX 3090 Ti è definita dalla stessa NVIDIA una "big ferocious GPU" che, come la sorella minore, si colloca prestazionalmente nel segmento di fascia enthusiast, per essere chiari quello delle NVIDIA TITAN. Proprio per questo motivo, la scheda tecnica e il prezzo (soprattutto) non la rendono una scheda grafica gaming "pura", indirizzandola invece su ambienti lavorativo/professionali che possono andare dalla creazioni di contenuti, al rendering sino alle applicazioni 3D, permettendo allo stesso tempo di cimentarsi nel gaming 8K.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche