Sei qui

Recensione Huawei MateBook D Ryzen 5 2500U, costa meno ma non si sente

Recensione Huawei MateBook D Ryzen 5 2500U, costa meno ma non si sente - image  on https://www.zxbyte.com

In un periodo non certo semplice per il produttore cinese, Huawei MateBook D resta comunque uno dei notebook più cercati e acquistati nella fascia media del mercato. D'altra parte, come già sottolineato con la recensione del modello dotato di processore Intel, parliamo di una soluzione in grado di offrire un rapporto qualità prezzo elevatissimo e di portare, spesso sotto ai 500 euro, caratteristiche fisiche e tecniche che normalmente ritroviamo in prodotti di fascia decisamente superiore.

Ce lo avete chiesto in tanti in questi mesi, e ci scusiamo per l'attesa, ma per riuscire a mettere le mani sulla versione con processore AMD Ryzen abbiamo dovuto alla fine mettere mano al portafoglio. Ad poco meno di un mese dal suo arrivo sulla mia scrivania, dopo averlo provato per bene, posso però ora raccontarvi come va e se vale davvero la pena spendere i 170 euro in più che lo separano dalla versione con CPU Intel.

COSTRUZIONE AL TOP, MANCA SOLO IL LETTORE DI IMPRONTE

Come già sottolineato nella prova del gemello Intel, questo Matebook D è sicuramente uno dei prodotti meglio realizzati in questa fascia di prezzo. Sia per i materiali utilizzati che per la qualità dell'assemblaggio abbiamo infatti la sensazione di avere tra le mani un prodotto che non lascia nulla al caso. La scocca è realizzata interamente in materiale metallico, è ben rifinita e assolutamente solida.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 449 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche