Sei qui

Recensione Gigabyte RX 6600 EAGLE: la piccola RDNA2 punta sull’efficienza

Recensione Gigabyte RX 6600 EAGLE: la piccola RDNA2 punta sull'efficienza - image  on https://www.zxbyte.com

Debutta oggi Radeon RX 6600, la proposta entry-level di AMD per il segmento consumer-gaming basata su architettura RDNA2, al pari per intenderci dei modelli più potenti della serie Radeon RX 6000 annunciata lo scorso anno. La scheda arriva a una certa distanza dalle top di gamma, ma a ridosso dalla sorella maggiore Radeon RX 6600 XT presentata in estate, modello quest'ultimo che ne condivide la maggior parte delle caratteristiche tecniche, GPU in primis.

AMD Radeon RX 6600 è un prodotto pensato per il gaming in Full-HD, molto vicina prestazionalmente alla variante 6600 XT e per questo probabilmente non facile da collocare nel segmento di "fascia bassa", almeno considerando l'attuale situazione in cui versa il mercato schede grafiche riguardo a prezzi e disponibilità. Detto questo, guardando alle caratteristiche tecniche della nuova Radeon, i requisiti sembrano esserci tutti: non solo per quanto riguarda la potenza di elaborazione, ma anche per le ottimizzazioni offerte dalle funzionalità AMD, a partire dal supporto alla tecnologia FidelityFX Super Resolution (o FSR, ne abbiamo parlato QUI).

In questa recensione andremo a testare la versione Gigabyte Radeon RX 6600 EAGLE, ossia la linea più economica dell'azienda taiwanese che si colloca al di sotto dei modelli custom serie Gaming (vedi ad esempio la Gigabyte RTX 3060 Gaming OC recensita a luglio). Si tratta ovviamente di una soluzione custom, con dissipatore a tripla ventola e, come vedremo a breve, ottima in quanto a consumi e propensione all'overclock. Ora cercheremo di capire come va nei giochi.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche