Sei qui

Le migliori app per organizzarsi e non perdere di vista i propri obiettivi

Lamentiamo spesso di non aver abbastanza tempo, vediamo le giornate scivolare via implacabili e ci rendiamo conto di non essere riusciti a portare a termine nemmeno la metà delle cose che avevamo pianificato di fare, o meglio, che probabilmente non avevamo ben pianificato. Capita frequentemente di porsi obiettivi vaghi, spesso fuori portata, che non conseguiremo mai nei tempi previsti. A tanti di noi sarà capitato di ritrovarsi in un terribile circolo vizioso, per il quale non avendo portato qualcosa a termine, ci si porrà poi l’obiettivo di recuperare, lavorando per ore sopra le forze, spesso restando in fine insoddisfatti del proprio operato. Questo atteggiamento alimenta in noi un profondo senso di insoddisfazione, che rischia di perpetuarsi e darci l’impressione che tutto ci stia sfuggendo di mano.

Come utilizzare meglio il nostro tempo

Con l’avvento del nuovo anno si fanno tanti buoni propositi, uno di questi è l’intenzione di utilizzare meglio il nostro tempo, probabilmente la cosa più preziosa di cui disponiamo in assoluto. Usare il proprio tempo in maniera proficua sembra infatti la chiave della realizzazione di sé, come testimoniano molte personalità affermate. Pare che il filosofo tedesco Immanuel Kant fosse talmente puntuale e regolare nella sua vita di tutti i giorni che gli abitanti della città di Königsberg regolavano i loro orologi in base alle sue uscite. Studio regolare, dedizione, consapevolezza sono alla base di ogni successo: lo sostiene anche uno dei massimi campioni di una delle discipline più mentali che ci siano: Daniel Negreanu, canadese pluripremiato campione di poker. La questione non riguarda però solo filosofi e tipi cervellotici, al contrario.

Ogni buono sportivo sa quanto sia necessario mantenere costanza nella vita quotidiana, andando passo passo verso il proprio obiettivo. Novak Djokovic incarna a pieno questa filosofia di vita, affrontando la quotidianità senza mai lasciare nulla al caso. Anche una delle giovani modelle più pagate di sempre, Gigi Hadid, racconta la sua ferrea daily routine di trattamenti estetici e sport: sono ammessi il junk food e mastodontiche fette di pizza, l’importante però è allenarsi quotidianamente con costanza.

Organizzare la propria giornata

Quanto a noi comuni mortali? Scandire con precisione ogni momento della nostra vita sarebbe folle e probabilmente ci porterebbe all’effetto contrario, ritrovandoci più insoddisfatti di prima. Tuttavia, ci sono dei piccoli accorgimenti per organizzare meglio il nostro tempo che tutti possiamo seguire. Uno dei più semplici è quello di segnare su un foglio i nostri obiettivi, per poi depennare da questo le operazioni portate a termine. La tecnologia oggi però ci viene incontro e può offrirci molto di più. Tantissime sono le applicazioni per Android che possiamo scaricare al fine di gestire al meglio il nostro tempo.

Organizzare le proprie giornate con Any.do

Può essere molto utile iniziare organizzando le proprie giornate con Any.do. L’app segnala date e orari che dobbiamo ricordare, sincronizzando computer, smartphone ed e-mail, in modo da non poter dimenticare nulla e avere sempre sotto gli occhi tutti gli impegni in agenda. Per la sincronizzazione di più applicazioni, come ad esempio Gmail, Evernote e Facebook viene in aiuto anche Easilydo, app che si rivela molto pratica, semplificando la lettura quotidiana di tutte le nostre caselle mail, e non solo.

Una volta fissati gli impegni è importante dare a questi un ordine di priorità, ricordare gli eventi straordinari e anche gli appuntamenti che si presentano puntualmente con cadenza settimanale o mensile. A tal fine Todoistrappresenta una delle app più apprezzate in materia di creazione di liste, in particolare per la sua interfaccia molto intuitiva. Grazie a quest’applicazione si possono creare diverse liste di obiettivi da perseguire, che siano task di lavoro, faccende domestiche o anche semplicemente buoni propositi, come ad esempio quello di leggere un certo numero di pagine di un libro o di fare tot minuti di attività fisica ogni giorno. L’app è gratuita, ma accedendo alla versione upgrade non solo si otterranno backup automatici delle attività svolte, ma anche dei grafici di quanto si è realizzato.

L’app definitiva per i maniaci dell’organizzazione è senza dubbio Smarter Time, la quale arriva a tracciare automaticamente le attività dell’utente, basandosi sulle abitudini di questo e su quanto rilevato dai sensori dello smartphone. Ad esempio, l’applicazione, basandosi sui movimenti veloci rilevati dal telefono, può registrare che l’utente si sta dedicando ad una corsa. Dopo aver fornito all’app alcuni dati, infatti, questa inizierà ad inviare report automatici su tutte le attività giornaliere dell’utente: i luoghi in cui ci si trova, le ore di sonno, il tempo passato al lavoro, il tempo dedicato al fitness, agli hobbies, all’ascolto della musica, il tempo passato al computer o al telefono, segnalando anche i momenti “morti” e suggerendo come ottimizzare al meglio la giornata.

Se avete la tendenza a distrarvi e a dilungarvi troppo mentre svolgete una qualche attività, potrebbe fare al caso vostro 30/30. Questa app vi permette di assegnare ad ogni attività un preciso quantitativo di tempo da dedicarle, in modo da non perdere mai la cognizione di questo e da sapere con certezza quando è il momento di passare ad altro.

Molto spesso una grossa distrazione è rappresentata dai social. L’app RescueTime tiene il conto del tempo che passiamo su Facebook, Twitter o su qualsiasi altra pagina, fornendo dei grafici delle tempistiche della nostra navigazione online.

Se uno dei nostri scopi principali è quello di gestire meglio la nostra giornata lavorativa, in particolare se si lavora in gruppo, molte sono le applicazioni che fanno al caso nostro. Si può ridurre notevolmente il confusionario scambio di e-mail tipico di ogni lavoro di gruppo usando l’app Asana, che permette di affidare ad ognuno dei membri del gruppo un compito specifico, tenendo sempre sotto controllo lo svolgimento generale del progetto. Da questo punto di vista si rivela ottima anche Trello, app veramente funzionale per la gestione del lavoro individuale e di gruppo.

La sua interfaccia è molto grafica, colorata e accattivante, la app flessibile e facilmente adattabile a tanti diversi scopi. È molto pratica anche per la gestione della vita domestica, in famiglia o tra coinquilini.  Un altro classico della gestione di progetti di gruppo è Slack, che permette una veloce condivisione di ogni tipo di file con i propri colleghi, rivelandosi un’ottima app in campo aziendale. Grazie a Doodle si può invece creare un calendario condiviso, incrociando gli impegni ognuno, per avere sempre sott’occhio la disponibilità di ogni appartenente al gruppo.

Le possibilità offerte della tecnologia sono tantissime, ricordate sempre però che la forza di volontà e la motivazione vengono prima di ogni cosa.

Leggi anche