Sei qui

Intel scopre una serie di gravi vulnerabilità firmware

Intel scopre una serie di gravi vulnerabilità firmware - image  on https://www.zxbyte.com

Intel ha annunciato di aver scoperto almeno 16 nuove vulnerabilità nel firmware del BIOS che potrebbero consentire a malintenzionati la possibilità di eseguire attacchi con escalation di privilegi e DoS (Denial of Service) in cui si fanno esaurire deliberatamente le risorse di un sistema informatico. La società sta già rilasciando degli aggiornamenti firmware per mitigare queste potenziali vulnerabilità.

Dieci delle vulnerabilità hanno un grado di gravità "alto", il che significa che consentono l'accesso illimitato alla macchina, mentre tre sono classificate come "medie" e una è classificata come "bassa". I sistemi interessati sono quelli alimentati dai processori Core dalla 6a all'11a generazione, dagli Xeon scalabili di prima e seconda generazione e delle famiglie W, E e D, dai Core X-series e dagli Atom C3XXX.

Nessuna di queste vulnerabilità è inclusa nel recente elenco diffuso da Intel/AMD, né sono correlate alle vulnerabilità del BIOS recentemente annunciate che hanno impattato su HP, Dell, Lenovo e altri fornitori. Tuttavia, queste 16 nuove vulnerabilità sono simili ad alcune in quanto legate al BIOS e tutte consentono di dirottare il BIOS di un computer per accedere alla macchina locale, accedendo così ai dati sensibili.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche