Sei qui

Intel Core i9-11900K e Core i7-11700K recensiti prima del lancio

Intel Core i9-11900K e Core i7-11700K recensiti prima del lancio - image  on https://www.zxbyte.com

Torniamo sull'argomento processori Intel e in particolare sui tanto attesi Rocket Lake-S, l'undicesima generazione di CPU desktop dell'azienda di Santa Clara annunciate a CES 2021 che dovrebbero arrivare sul mercato entro i primi di marzo. Nelle ultime settimane le indiscrezioni e i benchmark sulle nuove soluzioni Intel non sono mancate, oggi però dalla rete trapelano quelle che possiamo definire senza dubbio le prime recensioni (o anteprime) dei modelli flagship della serie, il tutto ricordiamo, in netto anticipo rispetto alla data di presentazione ufficiale (che in realtà non conosciamo).

Nel dettaglio parliamo dell'ormai famigerato Core i9-11900K e del fratello minore Core i7-11700K, il primo testato dal canale youtube giapponese 二斤自制 (via Videocardz), il secondo dalla testata rumena LAB 501. Prima di vedere in dettaglio alcuni dei benchmark proposti, c'è da considerare che siamo di fronte a degli engineering sample, quindi con prestazioni che non dobbiamo considerare definitive per tutta una serie di motivi, dal supporto BIOS, passando a quello driver/software. In linea di massima, Il Core i9-11900K risulta più veloce di un Ryzen 7 5800X e di un Ryzen 7 5700G in diverse applicazioni, fatta eccezione (almeno in questi test) nel Cinebench e, più in generale, nei giochi.

Il Core i7-11700K, testato su una non precisata scheda madre Z590 (così come il modello i9), in questo caso è stato comparato a diversi modelli di CPU, compresi alcuni Intel Core 10a gen e AMD Ryzen serie 3000/5000. I Risultati anche in questo caso sono variabili e, vista la natura dei test (privi di indicazioni tra l'altro) non sono facili da commentare; la CPU infatti in alcuni casi è molto vicina a un Core i9-10900K (soprattutto nei giochi), rimanendo spesso dietro a un Ryzen 7 5800X (come tutti si aspettano del resto). Diteci la vostra nei commenti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche