Sei qui

Intel Alder Lake-X confermato da AIDA64: sarà all’altezza di Ryzen ThreadRipper?

Intel Alder Lake-X confermato da AIDA64: sarà all'altezza di Ryzen ThreadRipper? - image  on https://www.zxbyte.com

Il ritorno sul mercato dei processori Intel Core X è più vicino di quanto pensiamo. Dopo le prime indiscrezioni trapelate lo scorso autunno, sembra ormai confermato che l'azienda di Santa Clara voglia concretizzare al meglio l'entusiasmo creato intorno ai prodotti Alder Lake Core 12a gen, il tutto riproponendo sul mercato una rinnovata piattaforma HEDT (High End Desktop) con processori Core X. L'ultimo indizio, piuttosto concreto potremmo dire, arriva dalla più recente versione di AIDA64, segno che i primi sample di Alder Lake-X dovrebbero essere già pronti e in fase di test (probabilmente iniziale).

L'aggiornamento in questione non rivela alcun dettaglio di tipo tecnico, da quello che sappiamo però Intel potrebbe offrire due opzioni: una per la fascia workstation/professional basata su Sapphire Rapids e una invece per il segmento gaming-enthusiast con Alder Lake-X e un TDP/numero di core più contenuto. Secondo le informazioni attualmente in nostro possesso, Alder Lake-X dovrebbe essere un chip da 16 core e 32 thread (8+8), quindi leggermente superiore a un Core i9-12900K/KS, ma con una piattaforma (Intel Fishhawk) probabilmente più flessibile (DDR5 e molto più linee PCI-E).

Dopo gli ultimi modelli del 2019, il ritorno dei processori Intel Core X - soprattutto di Sapphire Rapids - riaccenderebbe la sfida con AMD anche nella fascia workstation ad alte prestazioni, segmento attualmente dominato dai Ryzen ThreadRipper appena aggiornati con i modelli PRO 5000 WX sino a 64 core/128 thread. Il confronto si prospetta decisamente interessante, non solo dal punto di vista delle prestazioni, ma anche sotto quello dei consumi. In attesa dei 5nm di TSMC, attualmente AMD può contare su un efficiente nodo a 7nm, mentre Intel Core X utilizzerà l'attuale Intel 7 (10nmEnhanced), decisamente valido ma più esigente in termini energetici.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche