Sei qui

HarmonyOS in arrivo in Cina su 14 Huawei e Honor “anziani”

Le fasi di transizione non sono mai semplici e spesso nemmeno ordinate. Così Huawei nel percorso di creazione di un ecosistema basato sulla versione AOSP di Android, quindi senza servizi Google a causa delle note difficoltà con gli USA, vedrà coesistere diversi "gruppi" di smartphone, alcuni risalenti al periodo precedente al provvedimento USA e quindi con Android by Google, altri con Android ma senza i servizi e le app di Google, altri ancora con HarmonyOS, il sistema operativo proprietario in distribuzione dal mese scorso.

La mossa con cui Huawei dovrebbe annunciare a breve la distribuzione di HarmonyOS su oltre dieci smartphone non più recentissimi - per adesso è partito il reclutamento per la beta - ha l'obiettivo di armonizzare il più possibile la gamma dei prodotti ancora attivi e chissà che oltre agli utenti non ne benefici anche Huawei stessa. In questo momento l'azienda ha più che mai bisogno di persone che utilizzino il nuovo OS, per sgrossarlo il più velocemente possibile da potenziali bug e malfunzionamenti fisiologici per un prodotto giovane com'è HarmonyOS.

I 14 HUAWEI E HONOR CHE RICEVERANNO HARMONYOS

Con gli ulteriori 14 smartphone Huawei e Honor che riceveranno a brevissimo in Cina HarmonyOS in beta e potenzialmente, più in là, in versione stabile, si avvicina la realizzazione della promessa fatta a suo tempo di raggiungere entro fine 2021 una base installata pari a 300 milioni di dispositivi (200 milioni dei quali sarebbero smartphone).

(aggiornamento del 21 July 2021, ore 18:37)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche