Sei qui

Google rimuove il downclock del processore su Pixel 3 con Android Q

Sono passati pochi giorni dal rilascio della prima beta di Android Q e le novità, quelle non annunciate, non stanno di certo mancando. L'ultima curiosità, se così possiamo definirla, è che Google ha finalmente deciso di rimuovere il downclock del processore dei Pixel 3 imposto nella precedente versione di Android.

Dal giorno in cui Pixel 3 e Pixel 3 XL sono stati immessi sul mercato, entrambi hanno sempre lavorato con una frequenza di clock massima dello Snapdragon 845 a 2.45 GHz nonostante lo stesso processore sia in grado di lavorare con un clock di 2.8 GHz. Con Android Q i due terminali Google si sono finalmente allineati alla concorrenza e in termini di performance la differenza è stata immediatamente percepita da tutti gli utenti.

Trattandosi di una versione Beta è chiaro che le cose possano cambiare fra un rilascio ed un altro, quindi non è detto che Google decida di impostare definitivamente a questa frequenza il clock massimo del processore di entrambi gli smartphone.

(aggiornamento del 17 March 2019, ore 12:21)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche