Sei qui

Google Messaggi, arriva la crittografia end-to-end sul canale stabile

Google Messaggi, arriva la crittografia end-to-end sul canale stabile - image  on https://www.zxbyte.com

Su Google Messaggi è arrivata la crittografia end-to-end in forma stabile e ufficiale: la società l'ha annunciato aggiornando la sezione "novità" del sito ufficiale di Android, insieme alle altre sei funzionalità in arrivo quest'estate di cui vi avevamo parlato ieri sera (per qualche ragione, in quel contesto dell'E2E nel client di messaggistica non si era parlato; del contrassegnare con una stellina i messaggi più importanti sì, però). I messaggi sicuri sono disponibili solo nelle conversazioni dirette, ed entrambi devono avere le funzionalità di chat abilitate.

La crittografia end-to-end fa sì che un messaggio sia leggibile solo e soltanto da due dispositivi: il mittente e il destinatario. Anche quando passa su eventuali server intermedi, rimane criptato e il server non possiede la chiave per decifrarlo. Si limita a inoltrare il contenuto criptato. Questa caratteristica rende la comunicazione particolarmente sicura, anche se questo non significa che un utente che lo usa sia impossibile da hackerare. È da sempre il cavallo di battaglia di app come WhatsApp e Signal: in quelle app non può essere disattivata, anche se ciò comporta alcune rinunce dal punto di vista dell'esperienza d'uso - non è possibile usare l'app su più dispositivi in contemporanea, per esempio.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche