Sei qui

Google Maps, iniziano i test pubblici per la navigazione AR

Google Maps, iniziano i test pubblici per la navigazione AR - image  on https://www.zxbyte.com

Google Maps ha attivato per un ristretto numero di utenti (principalmente Guide Locali) la modalità a realtà aumentata per la navigazione passo passo a piedi. La funzione era stata annunciata nel corso del Google I/O 2018, e non è ancora del tutto pronta: il colosso di Mountain View dice semplicemente che ci vuole ancora tempo, e non si vincola a tempistiche precise. Ma l'attesa potrebbe essere ancora piuttosto lunga: Google non ha ancora preso decisioni definitive nemmeno su cose basilari come l'aspetto delle frecce di navigazione e degli indicatori.

Tra chi ha avuto la possibilità di testarla in anteprima c'è stato David Pierce del Wall Street Journal. C'è anche un breve video, visibile nell'articolo originale (link alla voce FONTE). Il riassunto sintetico è che la modalità AR sovraimprime frecce, indicatori e istruzioni virtuali al mondo reale, mostrato sullo schermo dello smartphone grazie alla fotocamera.

Non è, chiaramente, un sistema di navigazione da usare costantemente: l'app stessa indica quando si può riporre il dispositivo, per risparmiare energia e dati. Ma ha il vantaggio di essere estremamente preciso: quando si avvia la navigazione AR, l'utente deve inquadrare quante più parti di ambiente circostante possibile, così trovare elementi di riferimento noti (cartelli, palazzi particolari...) che permettano di determinare la posizione esatta (molto più di quanto permetta la tolleranza dei ricevitori GPS; diciamo a grandi linee qualche centimetro invece di qualche metro).


La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Stockphone a 489 euro oppure da Amazon a 589 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche