Sei qui

Driver NVIDIA Studio: prestazioni rendering migliorate, il DLSS aiuta anche i creativi

Driver NVIDIA Studio: prestazioni rendering migliorate, il DLSS aiuta anche i creativi - image  on https://www.zxbyte.com

Quella appena trascorsa è stata una settimana ricca di novità per NVIDIA, non solo per l'annuncio della tanto attesa scheda grafica GeForce RTX 3060 desktop, ma anche e soprattutto per gli interessanti aggiornamenti che riguardano la piattaforma NVIDIA Studio che, come discusso anche nel nostro approfondimento, mira a soddisfare le esigenze di professionisti e creatori di contenuti multimediali avanzati.

In quest'ottica ci sono da segnalare anche i più recenti notebook NVIDIA Studio dei partner che utilizzano le fiammanti GeForce RTX 30 Mobile, prodotti che, come facilmente intuibile, sono certificati e ottimizzati per sfruttare al meglio le varie tecnologie implementate da NVIDIA, mirate a tirar fuori il massimo dall'hardware di ultima generazione. Tra i prodotti da segnalare ci sono sicuramente i nuovi Gigabyte Aero presentati a gennaio e gli altrettanto validi Razer Blade 15 Advanced e Blade 17 Pro, tutti basati su processori Intel e display ad altissimo profilo sino a 360 Hz.

Passando invece al nuovo aggiornamento driver NVIDIA Studio, la versione di febbraio (la potete scaricare QUI) porta sostanziali miglioramenti prestazionali nei quattro più importanti software di rendering professionale, nel dettaglio Blender, V-Ray, Redshift e Autodesk Arnold. In Blender segnaliamo il supporto NVIDIA OptiX con il rendering ibrido, caratteristica che in sostanza permette di sfruttare al meglio le risorse di sistema, impiegando tutte GPU e le CPU (e core) disponibili; su V-Ray troviamo invece la possibilità di eseguire il rendering con tyFlow, il popolare plug-in 3ds Max per le simulazioni di particelle, velocizzando in modo sostanziale la procedura di rendering.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche