Sei qui

Chrome 73, cosa c’è di nuovo?

Google Chrome è ancora uno dei Browser più utilizzati del momento, ed ovviamente non può non aggiornarsi di tanto in tanto aggiungendo nuove funzioni. Con l’arrivo della versione 73, alcune nuove ed interessanti funzioni sono finalmente in arrivo. Vediamo quali sono, in modo tale da prepararci per l’arrivo di questo Browser a breve.

Google Chrome 73, le novità

  • Sarà ora possibile raggruppare le varie schede che abbiamo aperte.

Troppe schede aperte? Volete organizzarle meglio, magari creando dei gruppi chiamati “Social network”, “lavoro” e “Youtube”? Chrome 73 è predisposto per questa funzione, con il quale possiamo finalmente iniziare a regolarci meglio con tutte le nostre svariate attività di rete. Cliccate su una qualsiasi scheda con il tasto destro: noterete subito la funzione per creare nuovi gruppi.

  • Integrazione con i tasti Multimediali.

Vi sembrerà qualcosa di “vecchio”, ma in realtà Chrome s’è sempre basato sul sistema operativo per la gestione dei tasti multimediali della nostra tastiera. Con la nuova versione sarà capace di integrarsi completamente con questi tasti, così da permetterci di fermare filmati, portarli avanti, ect… semplicemente usando i tasti della nostra tastiera.

  • Il Picture-In-Picture diventa più potente.

Anche se la funzione esiste già da Chrome 70, il PIP (picture in picture) è ancora oggi una funzione in sperimentazione. Con l’arrivo della versione 74, comincerà a spuntare ancora di più fra i siti che possono supportarne l’integrazione. Sarà comunque disponibile la possibilità di portare i nostri video in piccole finestre, cosa che possiamo facilmente riportare in una scheda “intera” con pochi click.

  • Nuove impostazioni di sincronizzazione.

Se vi ha sempre dato fastidio che la sincronizzazione di Google sia troppo completa, con l’arrivo di Chrome 73 sarà possibile sincronizzare ciò che vogliamo ancora più selettivamente: sarà possibile perciò sincronizzare le password salvate, ma non le ricerche, e potremo escludere alcuni servizi Google se lo riteniamo opportuno.

  • Notifiche più ottimizzate per le Web Apps.

Con un uso ancora non vastissimo nei nostri PC, le Web Apps stanno diventando sempre più comode da utilizzare. Chrome 73 includerà la possibilità di ricevere notifiche personalizzate a seconda dell’App, così da distinguerli meglio ed operare perciò più velocemente.

  • Modalità Scura / Notte

Al momento disponibile solo per MacOS (probabilmente la vedremo dalla versione 74 per gli utenti Windows!) la modalità scura permette di rilassare meglio i nostri occhi. Molto simile alla modalità Incognito, possiamo attivare la modalità scura solo modificando il lancio di Chrome aggiungendo “–force-dark-mode “ al suo eseguibile.

E cosa ci aspettiamo per Chrome 74? Oltre alla modalità scura per gli utenti Windows, speriamo di ricevere presto le protezioni contro il blocco della modalità Incognito che certi siti hanno incluso per tenere alla larga gli utenti che ci tengono di più alla propria privacy. Sì, Google ci sta lavorando!

Leggi anche