Sei qui

Apple App Store, arrivano i “periodi di grazia” per i servizi in abbonamento

Apple ha introdotto un "periodo di grazia" per le app che offrono un servizio in abbonamento con rinnovo automatico. Ciò significa che l'utente potrà continuare a usufruire del servizio per qualche giorno anche se è in ritardo con il pagamento dell'ultima rata. Durante questa fase, Apple cercherà di ottenere il quanto dovuto dall'utente. Il periodo di grazia ha una durata di 6 giorni per le app con abbonamento a rinnovo settimanale, mentre per tutti gli altri (da mensile ad annuale) è di 16 giorni.

L'iniziativa ha evidenti vantaggi per i consumatori che non subiranno interruzioni dei servizi dovuti a banali sviste o dimenticanze, ma secondo Apple a guadagnarci di più saranno proprio gli sviluppatori (e di conseguenza Apple stessa, visto che trattiene una percentuale su ogni abbonamento venduto attraverso l'App Store). Il ragionamento della società è che se un utente rimane senza un servizio, potrebbe anche realizzare che in fondo non gli è così necessario, e decidere di non rinnovare l'abbonamento.

Ricordiamo che durante il keynote tenuto nei giorni scorsi Apple ha annunciato anche i suoi nuovi servizi in abbonamento: Arcade ed Apple TV+.


Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su Apple App Store, arrivano i a 566 euro oppure da ePrice a 689 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi anche