Sei qui

Pubblica amministrazione, siti web a rischio attacco hacker

Stando a un report del CERT-PA, l’organo interno all’Agenzia per l’Italia Digitale che si occupa di analizzare le crisi dovute ad attacchi informatici nel nostro Paese, circa il 67% dei siti della pubblica amministrazione italiana è facilmente hackerabile da un cyber criminale anche poco esperto. La causa di queste falle di sicurezza informatica nella pubblica amministrazione italiana è il mancato aggiornamento […]

Leggi

Il tuo abbonamento McAfee è scaduto | Truffa

Attenzione alle pubblicità ingannevoli che circolano sul web. Anche a me è capitato incrociarne una. Parla di un rinnovo del famoso antivirus realizzato dalla nota casa McAfee, azienda che si occupa di sicurezza informatica che ha sede a Santa Clara, California, fondata da John McAfee. Vediamo come si svolge la truffa. Il tuo abbonamento McAfee è scaduto Il messaggio che ci appare a video sottoforma di popup (da un sito tipo mcafee.securitysystem18.win) ci avvisa che il nostro abbonamento a McAfee è scaduto e che bisogna rinnovarlo. Io non ho quest’antivirus installato sul mio PC eppure il messaggio mi è apparso comunque,

Leggi

Abbiamo la tua password. Se non verserai 2.900 dollari in bitcoin, manderemo un video di te | truffa

Spedite in tutta Italia a imprenditori, docenti e figure istituzionali una nuova email che reciterebbe pressapoco questo: Abbiamo la tua password. Se non verserai 2.900 dollari in bitcoin, manderemo ai tuoi contatti mail o social un video di te mentre guardi porno.  Questo è bastato per scatenare il panico tra gli utenti, come spesso accade in questo tipo di email truffa. Utenti terrorizzati, perché la password corrisponde a quella utilizzata e perché il tono del messaggio lascia ipotizzare che sia possibile finire vittima di una qualche estorsione anche tramite qualche fotomontaggio creato ad-hoc dai criminali che, si sa, sono capaci di tutto.

Leggi

WPA3, Wi-Fi sicuro anche senza password

WPA3Dopo tanti e tanti anni di onorato servizio il protocollo di sicurezza WPA2 va in pensione. Per chi non lo sapesse, il WPA è il protocollo di sicurezza applicato alla protezione delle reti wireless. Detta ancor più semplice si tratta del sistema che serve a crittografare le comunicazioni che avvengono in una rete wifi (senza fili). Spazio al WPA3 Vediamo tutto quello che c’è da sapere sulla protezione del nuovo protocollo delle reti wifi WPA3. Grazie a questo protocollo, rispetto al suo precedessore (WPA2) sarà quasi impossibile bucare la sua sicurezza. Ma non è solo sotto l’aspetto relativo alla sicurezza

Leggi

Rimaniamo in attesa del vostro IBAN per effettuare bonifico a saldo della fattura | Virus

virus alert computer sicurezzaTorniamo a parlare di virus amici lettori. Lo facciamo perché in questi ultimi giorni circola un nuovo attacco tramite la posta elettronica. Vediamo cosa dice il finto messaggio e come difendersi. La mail dice: Buongiorno, Rimaniamo in attesa del vostro IBAN per effettuare bonifico a saldo della fattura Cordiali saluti Arianna Sorrentino Account Manager Ed in allegato alla mail c’è un file .xls (excel). Questo file excel, se aperto, vi installa un virus all’interno del vostro PC tramite le MACRO.  La Macro non è nient’altro una procedura, ovvero un insieme di comandi o istruzioni, tipicamente ricorrente durante l’esecuzione di un programma. In alcuni casi queste Macro, dopo

Leggi

Attenzione al sito coopaff.com, ecco cosa succede

credito carta hackerOgni giorno riceviamo numerosissime segnalazioni circa il sito coopaff.com, sito truffa che promette la vincita di uno smartphone di ultima generazione (iPhone e Samsung per lo più) pagando soltanto 1 euro. In realtà, però, in cambio non avrete nessun telefono ma solo delle transazioni sulla vostra carta di credito. La truffa del sito coopaff Di questo tipo di truffe, dove viene richiesta la carta di credito, ne abbiamo parlato tantissime volte. Ma non è mai abbastanza visto che, ogni giorno, dalle segnalazioni che riceviamo dai nostri utenti, c’è ancora molta gente che cade nel tranello. Non siamo in grado di dirvi

Leggi

Ursnif, un nuovo malware ruba password

malwareItalia sotto attacco da un nuovo malware chiamato Ursnif che ruba le password L’Italia sotto attacco di un malware chiamato Ursnif, capace di rubare password usate per l’home banking, gli acquisti online e la posta elettronica. Ad individuare questa nuova infezione è stata la società che s’occupa di sicurezza CybSec Enterprise. Cerchiamo di capire come funziona questo malware e come possiamo proteggerci da questa nuova minaccia che potrebbe fare migliaia e migliaia di “vittime”. Come funziona Ursnif Le possibili vittime di questo malware ricevono un’email con in allegato un documento Word. Questo documento, per essere aperto, richiede l’abilitazione di una serie

Leggi

Chrome ha un sistema anti-malware, ecco come attivarlo

google chromeGoogle Chrome è ormai un browser multi-funzione, tant’è che si possono usare le varie estensioni disponibili come giochi o programmi veri e propri. Fra le tante cose che può attivare, è possibile trovare uno scanner Malware piuttosto nascosto nelle impostazioni interne. Vediamo subito come si può usare e come attivarlo. Lo scanner di Malware in Google Chrome Prima di parlarvi di come si attiva questo scanner anti-malware e di come funziona vogliamo specificare due aspetti che probabilmente in pochi sanno: Si basa sulle librerie ESET(per capire ancora meglio chi sia vi diciamo che è la casa produttrice dell’antivirus Nod32), il

Leggi

Dilaga il malware “Roaming mantis”: è allarme

roaming mantis virusRoaming Mantis arriva anche in europa A marzo la stampa giapponese riportava la notizia di un nuovo virus che operava come “cavallo di Troia”, cioè nascondendo il suo funzionamento all’interno di un altro programma apparentemente utile e innocuo. A questo virus è stato dato il nome di Roaming Mantis. Se ne parla soltanto adesso di questa minaccia perché all’inizio aveva trovato la propria diffusione in Giappone, Corea, Cina, India e Bangladesh anche se adesso si sta diffondendo in tutto il mondo, italia compresa. Cerchiamo di capire cosa succede e perchè è pericoloso. Come funziona l’attacco Stando a quanto fanno sapere i ricercatori di Kaspersky Lab il malware

Leggi

Per l’Iphone c’è bisogno di un Antivirus?

iphone dual simCome ogni prodotto elettronico ed informatico, l’iPhone ha bisogno d’essere protetto da eventuali infezioni e programmi malevoli. Per fare ciò dobbiamo installare un Antivirus, vero? La risposta è breve e concisa: no! Non avete bisogno d’un antivirus per il vostro iPhone. Spieghiamo il perché, comunque. L’iphone non ha bisogno di antivirus Gli iPhone sono ritenuti cellulari molti sicuri per molti aspetti, vediamo quelli migliori: Le Apps possono essere installate solo se verificate dall’Apple. Vanno installate solo dallo Store e vengono comunque controllate per la presenza di tratti virali che possono causare problemi al nostro Smartphone. Tutte le Apps girano all’interno d’un

Leggi