Adobe adotta una nuova politica anti pirateria: la suite in abbonamento mensile!

E’ tra i programmi più crackati quello della società irlandese, e per questo, i vertici di Adobe hanno stabilito una nuova strategia.

La vendita del software di progettazione grafica avverrà tramite un abbonamento mensile, che consentirà una dilazione dell’importo: il prezzo dell’intera suite di Adobe resterà invariato in modo da invogliare gli utenti ad utilizzare il software licenziato senza incorrere nell’infrazione delle leggi sul copyright e in spese eccessivi.

La decisione è stata presa dopo un’attenta analisi delle vendite del prodotto di Adobe, detratte di una grossa porzione di mercato proprio a causa della diffusione delle copie contraffatte del software, così come spiega David Wadhwani general manager della divisione Digital Media di Adobe: 

Crediamo nella lotta contro la pirateria del software, rendendo il software giusto per le persone giuste al prezzo giustoUna delle cose che abbiamo notato quando siamo passati al nuovo modello è che le persone che non hanno acquistato il software da Adobe, come quelli che usano software pirata, ora sanno che possono permetterselo. Non credo che la gente che pirata il nostro software lo faccia perché sono persone cattive, o perché a loro piace rubare le cose, penso solo che hanno deciso che non possono permetterselo. Ed ora, con la campagna di abbonamenti e la capacità di offrire il software ad un prezzo più economico, ci accorgiamo che la situazione sta cominciando a cambiare e siamo entusiasti. 

Google+
 

Comment is closed.